Tag Archivio per: acquerelli

“Tina la rondine pittrice”

PRIMO SPETTACOLO IN ITALIA che unisce teatro e pittura con gli acquerelli dal vivo.

Nel 2023 compie 18 anni!!! Ed è ancora in volo…

Performance di teatro e  pittura con gli acquerelli dal vivo di e con Cristina Calì   

Età consigliata: da 3 a 10 anni – anche IN INGLESE  

Dipingere è difficilissimo.. ma “paciugare” no: quello che esce, va sempre bene!
Allora via..macchie gialle, rosse, verdi… ma è uscito… un albero!
E un’altalena, uno scivolo… una rondinee?!! Sì… È Tina, una rondine pittrice.
Tina racconta la sua storia, con parole e colori, e ci svela così uno dei più affascinanti segreti della natura, la migrazione di stormi di esseri leggeri come un pennarello e forti come un aereo, in grado di sorvolare il Mediterraneo senza mai fermarsi.
La grande famiglia di Tina va alla ricerca di paesi caldi e di nuovi colori: un fantastico viaggio verso l’Africa, una trasvolata sopra il mare e i continenti, il deserto, la savana, attraverso ambienti diversi e suggestivi. E in scena ecco rappresentati, grazie al gioco del teatro e alla pittura ad acquerello su grandi superfici bianche, un cugino rondinotto, nuvole di zanzare in un canneto, un dromedario ballerino, l’immenso mare blu, mamma giraffa che addormenta il suo cucciolo e… Storie di amicizia e solidarietà, difficoltà da superare, diversità, affetti o nostalgia, voglia di gioco.

E’ possibile proporre, su richiesta, un laboratorio di pittura subito dopo lo spettacolo. Materiali a nostro carico.

Spazio scenico minimo: 4 x 5 metri. Lo spettacolo può essere realizzato in spazi teatrali e non, presso le scuole, all’aperto.

Tina la rondine pittrice è il primo spettacolo scritto e interpretato da Cristina Calì nel 2005 e ha inaugurato il suo percorso di ricerca pittorico-teatrale, nel magico incontro tra pittura dal vivo con la tecnica degli acquerelli e linguaggio del teatro. E’ stato proposto negli anni in teatri, scuole, biblioteche,  Oasi Lipu, Riserve WWF, associazioni ONLUS, giardini e cortili, parchi. Della stessa ricerca fanno parte diversi successivi spettacoli. Ultimo in ordine di creazione: “Dipingere? C’est facile!” che unisce alla rapidità creativa di pittura e teatro, l’imprevedibilità dell’incontro con gli spettatori… coinvolti.

 

 

 

“Ritratti teatrali”

Spettacolo di teatro, Action Painting e interazione con il pubblico di e con Cristina Calì   

Età consigliata: da 3 a 103 anni    

Una bizzarra pittrice prepara colori e cavalletto da pittura en plein air. Poi prova a coinvolgere il pubblico, grande o piccino, per realizzare dei ritratti con gli acquerelli… a ritmo di musica. Tra momenti imbarazzati, comici e poetici, che cosa uscirà davvero dai pennelli della pittrice?

Lo spettacolo ha una sua “storia”, anche se non prevede parole, ma è basato su azioni pittoriche e mimico-teatrali. In contesti “aperti” come feste, festival di strada, ecc. si può destrutturare in “numeri”, lasciando ampio spazio all’improvvisazione e all’interazione con le persone di passaggio.

Colori dal vivo, teatro, musica e danza, si intrecciano ad ambienti, emozioni, incontri… creando ogni volta “un’opera diversa”, basata su poesia, astrazione e fantasia.

Spettacolo realizzabile in spazi aperti e chiusi, ovunque.

E’ stato finora rappresentato in scuole dell’infanzia e primaria, Festival di teatro di strada (quali Arcore Street Festival, Martes’Anima, STRA Festival di Milano), strade e piazze.

 

Primi voli in Africa (fuori produzione)

Spettacolo con pittura ad acquerello dal vivo di e con Cristina Calì   

Età consigliata: da 3 a 8 anni   

Due valige, pronte per un viaggio? Oppure… piene di ricordi di un viaggio appena fatto. Un’altra valigetta, un bauletto, un altro… e un altro ancora! E da ciascuno esce una cartolina, un oggetto o un nuovo colore. Sono i ricordi di Tina, una piccola rondine che trascorre in Africa l’inverno insieme alla sua famiglia. Paesaggi, animali, incontri, ma anche pericoli! Un giorno, proprio per sfuggire alla minaccia di un gruppo di cacciatori di rondini, Tina si allontana dalla mamma, e inaspettatamente scopre un posto incantato, in cui gli animali vivono in pace. Anche quelli più cattivi, come il serpente! Personaggi, simpatici, poetici o buffi, che Tina impara a conoscere. Ma che succede? Il piccolo elefante si mette a fare le bolle? E la scimmia canticchia una filastrocca: vorrebbe insegnarla ai bambini, ma è… in africano! In scena compaiono grandi oggetti e fogli dalle strane forme, che quasi per magia si compongono e si colorano, dando vita agli animali della savana africana.

In questa seconda storia di Tina la rondine pittrice (il personaggio che ha appassionato tanti bambini nel suo primo spettacolo) assaporiamo alcuni caratteristici incontri dal continente nero. “Primi voli in Africa” è una storia autonoma rispetto alla prima, anche se che h a visto Tina coglie rimandi e continuità, gusta l’innovazione delle scene, e scopre che Tina… è cresciuta.

E’ possibile proporre ai bambini, su richiesta, un laboratorio di pittura subito dopo lo spettacolo (anche su fogli di carta sagomata). Materiali a nostro carico.

Spazio scenico minimo: 5 x 6 metri. Lo spettacolo può essere realizzato in spazi teatrali e non teatrali, presso le scuole.

Primi voli in Africa è il secondo spettacolo scritto e interpretato da Cristina Calì, lungo il suo percorso di ricerca nel magico incontro tra pittura dal vivo con la tecnica degli acquerelli e linguaggio del teatro. Della stessa ricerca fanno parte il primo “Tina la rondine pittrice”, sempre per bambini, e i successivi “Il gabbiano Jonathan Livingston”, da un testo di Richard Bach, per ragazzi e adulti. Ultimo in ordine di creazione: “Ritratti teatrali” che unisce alla rapidità creativa di pittura e teatro, l’imprevedibilità dell’incontro con gli spettatori…